Chi siamo


  • Michele Greco
    Sono nato ad Acireale (CT) il 3 dicembre 1993. Fin da piccolo ho sempre avuto una spiccata passione per la musica, che col tempo è diventata una delle principali ragioni per alzarmi dal letto la mattina. Per me un giorno senza musica è un giorno sprecato.
    Negli anni ho esplorato molti generi, ma a farmi innamorare sono stati soprattutto il metal (symphonic, progressive, death, gothic, avantgarde...), il pop alternativo, l'elettronica, l'opera e le colonne sonore. Ho studiato tecnica vocale sia moderna sia lirica col soprano Mariella Arghiracopulos e sono classificabile come tenore drammatico o lirico-drammatico; ho smesso di studiare all'inizio dell'estate 2018 per mancanza di tempo, energie e soldi, ma ogni tanto tornerò a lezione per non perdere troppa memoria muscolare.

    Altri interessi: studio Filosofia presso l'Università degli Studi di Catania e mi interesso di vari ambiti dell'etica applicata, di neuroetica, di logica e di tradizioni filosofiche asiatiche. Il mio sogno è di riuscire a diventare un ricercatore e professore universitario nell'ambito dell'etica dell'informazione.
    Ho studiato anche tecniche di scrittura narrativa e di sceneggiatura con l'editor Marco Carrara (VaporteppaDuca di Baionette, AgenziaDuca.it), col quale stavo lavorando a un romanzo attualmente in stand-by. Mi interesso inoltre di psicologia e politica internazionale.
    Nel tempo libero coccolo le mie due gatte mentre faccio indigestione di buona narrativa, serie tv e film.

  • Alessandro Narciso
    Nato ad Alghero (SS) il 22 maggio 1989, triestino d’adozione dal 2008. Sono cresciuto con le sigle di Cristina d’Avena, la musica della scuola di ballo della Mater e la sua collezione di vinili che spaziava dalla musica colta ai cori alpini fino al pop sovietico. Superata la fase adolescenziale del “solo metal altrimenti fa schifo”, sono un fiero sostenitore dell’eclettismo musicale, dalla musica colta all'elettronica, dal pop al metal, dal rock alla world music, soprattutto se mischiati insieme. Ho una notevole predilezione per le voci femminili, ma odio i tecnicismi fini a se stessi.
    Ho studiato pianoforte per otto anni e canto per altri due, con corrispondenti anni di teoria musicale (e, ahem, solfeggio… qualche volta).

    Altri interessi: dopo un diploma scientifico in cui matematica è stata la mia nemesi, mi sono scoperto linguista all’università e fotografo per vocazione. Nelle immagini che scatto (e che potete trovare su Facebook e DeviantArt) cerco spesso di creare sinestesia con la musica che ascolto, da cui traggo buona parte dell’ispirazione.
    Amo viaggiare e sono un avido consumatore d’arte, libri, serie tv, film, impegnativi e non. Sono inoltre appassionato di scienza, soprattutto astronomia (basta che non ci siano formule), ma anche di mitologie e affini. Del resto, perché limitarsi?

  • Francesco Samperi
    Sono nato il 28 ottobre 1992 a Paternò (CT). Nel 2000 ho cominciato lo studio presso l’Associazione Musicale “G. Pacini" di S. M. di Licodia (CT), in cui ho acquisito le basi di teoria e solfeggio (trauma infantile!). Successivamente ho iniziato a studiare Pianoforte col M. Salvatore Nicola Batticciotto, grazie al quale ho superato l’esame di ammissione all’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania. Nel 2016 ho conseguito il Diploma Accademico di I Livello sotto la guida della M. Giulia Gangi; nello stesso anno ho iniziato a studiare Musicologia presso l'Università degli Studi di Pavia, nella sede distaccata di Cremona.

    Altri interessi: adoro leggere romanzi horror, soprattutto di King, ma apprezzo anche altri generi. Conseguentemente, amo anche il buon vecchio cinema horror (Fulci, Argento...), ma vorrei approfondire quello d’animazione.